Si sono disputati nel weekend ad Asti i Campionati regionali di scherma. La Pro Vercelli scherma non è riuscita a confermare il successo dello scorso anno nel settore femminile e si consola con una medaglia di bronzo nel settore maschile, sempre per la specialità della spada. A salire sul gradino più basso del podio è stato Luca Vincenzi, classe 2004 (uno dei più giovani in gara), sconfitto in semifinale dal forte torinese Luca Diliberto (15-8). Ottimo quinto posto per l’altro vercellese Annibale Methlouthi, protagonista di un girone eliminatorio perfetto (sei vittorie su sei) e fermato ai piedi dei podio (15-9) dal casalese Edoardo Roviglione. Sedicesimo posto per Giacomo Maculotti, eliminato (15-11) in uno scontro fratricida da Luca Vincenzi. Subito alle sue spalle l’esperto Riccardo Bellan (classe 1980), protagonista di un ottimo girone eliminatorio e fermato solo da Lorenzo Balzola (15-7) di Casale. 29° posto sui 56 iscritti (successo finale del torinese Federico Marenco) per Filippo Checco, anche lui eliminato in uno “scontro in famiglia” (15-6) da Annibale Methlouthi. Nel settore femminile due sole ragazze iscritte: la campionessa uscente Marzia Cena ha chiuso al 9° posto (su 34 partecipanti con vittoria della novarese Federica Fizzotti) eliminata da Alice Sotero, mentre Federica Ariaudo si è piazzata 16°.

Nella gara a squadre riservata ai “maschietti” (classi 2008 e 2009) quinto posto per la formazione della Pro Vercelli, composta da Gabriele Checco, Stefano Gatti, Pietro Lovati e Alberto Rosazza; la gara è stata vinta dalla Pro Novara.